Primo Principio della Scrittura Creativa, o Principio dell’Evitabilità

Il Primo Principio della Scrittura Creativa, detto anche Principio dell’Evitabilità, è stato elaborato dall’autrice per uso personale. Tuttavia non è da escludere che la sua applicazione possa risultare valida anche per altri individui interessati al tema e produrre vantaggi per coloro che li frequentano deliberatamente. Non va sottovalutato, dunque, che il Primo Principio della Scrittura Creativa, o Principio dell’Evitabilità, se correttamente applicato, potrebbe addirittura e insperabilmente contribuire a migliorare la qualità della vita umana.

***

Prima di metterti a scrivere con il proposito di essere letto – si intende: prima di inspirare rumorosamente e dirti “Oggi potrei scrivere davvero una bella pagina piaciona di uno dei miei progetti e poi farla leggere in giro”, –  assicurati sempre che oggi:

1. Tu sia in grado di riconoscere e valutare l’eventuale divario tra intenzione e risorse a te disponibili.

2. Tu non abbia piuttosto altre incombenze cui potresti dedicare il tuo irragionevole e incontenibile entusiasmo, per esempio un bucato da stendere.

3. Tu non stia erroneamente attribuendo il tuo fermento creativo a potenzialità personali, invece che all’episodio maniacale di un disturbo bipolare.

4. Tu non abbia subìto una prolungata esposizione a personalità creative e/o bipolari disinteressate al Principio e/o soggiornanti nel quartiere Pigneto a Roma.

***

Giustificazione del Primo Principio della Scrittura Creativa, o Principio dell’Evitabilità
È meglio concludere la giornata con una pagina rimasta vuota, il bucato accuratamente steso ad asciugare e un certo numero di lettori ancora fiduciosi nei tuoi confronti, piuttosto che concludere la giornata con una pagina scritta male, il bucato che ammuffisce nell’umidità fetida della lavatrice, e un certo numero di lettori che ti prenderebbero volentieri a legnate per la porcata che hai scritto.

***

Compendio del Primo Principio della Scrittura Creativa, o Principio dell’Evitabilità
Prima di scrivere per essere letto, assicurati sempre di non poterne proprio fare a meno. E vai a farti una camminata.

***

Bibliografia essenziale
Morelle Rouge, Scrivere è un cazzotto in bocca, in «Tornasole», 06.05.2013.