It must be nice to disappear

Mia madre stira quasi ogni giorno, quando torna da scuola.
Lo fa nel tardo pomeriggio, non appena fuori comincia a scurire. Si mette le pantofole e una vecchia tuta, si prepara una tazza di tè al limone, apre la tavola da stiro nel soggiorno, rientra i panni. Così dice lei: mò rientro i panni. Vale a dire: recupera una cospicua mole di biancheria precedentemente stesa ad asciugare in balcone, la porta in casa e la dispone con cura sul tavolo e sulle sedie del soggiorno. Compie ciascuno di questi gesti con una meticolosità rituale, frutto di metodo ed esperienza. […]

Continua a leggere “It must be nice to disappear” su Vicolo Cannery, 29/11/2013

Non è possibile lasciare nuovi commenti, è possibile contattare l'autrice via e-mail

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...